Soprannomi: Nostra Signora della Foresta, la Regina della Foresta
Livello: Intermedia
Allineamento: Neutrale Buono
Sfere di Influenza: Foreste, creature della foresta, ranger, driadi, autunno
Domini: Animale, Bene, Vegetale, Viaggio.
Ar

ma Preferita: ‘La Lama del Corno’ (scimitarra)

Mielikki è una dea che ama i sorrisi, presenta un temperamento allegro, e ha gran fiducia nelle sue azioni. E’ molto attenta nello scegliere coloro che considera amici, ma con chi rientra in questa categoria è parecchio leale e protettiva. Sebbene consapevole che la morte è parte del ciclo della vita, la dea interviene spesso curando le ferite di un animale nel caso le ritenga troppo dolorose da sopportare. La chiesa di Mielikki conta numerosi membri, i quali sono estremamente diffusi e di rado si riuniscono in grandi gruppi per lunga durata. Esistono pochi templi dedicati alla Regina della Foresta, e coloro che la venerano lo fanno solitamente all’interno delle foreste o in santuari di piccole dimensioni. I fedeli hanno ruolo di portavoce degli alberi, custodi delle foreste e combattenti della fede. Essi insegnano agli umani, e altre razze buone, il rispetto per gli alberi e la vita dei boschi, istruendoli su come ripopolare ed estendere le foreste ma anche su come opporsi a chi pratica la magia del fuoco, per aiutare i ranger buoni di tutte le fedi.
I chierici, druidi e ranger che desiderano pregare per ottenere dalla dea i loro incantesimi, solitamente lo fanno al mattino o alla sera. Le celebrazioni sacre del culto corrispondono con gli equinozi e solstizi: sono chiamate le Quattro Feste, e i riti che hanno luogo in queste occasioni celebrano il lato sensuale dell’esistenza. Simili a queste sono le festività di Pratoverde e la notte di Mezzestate, ma includono anche i riti della semina e la Cavalcata Selvaggia, durante la quale mandrie di unicorni si riuniscono e si lasciano cavalcare dai fedeli portandoli attraverso la foresta a gran velocità. Inoltre, ogni chierico o druido deve mensilmente compiere un rituale per richiamare una driade o un treant, e porsi al servizio di questa creatura eseguendo una missione per suo conto per la durata di un giorno. Quasi tutti i chierici diventano multiclasse: druidi o ranger.

Storia

Miel

ikki è tra le divinità che servono Silvanus, ed è alleata con le altre divinità della natura. Ha buoni rapporti con Shaundakul e Lathander, mentre si oppone a Malar, Talos e Talona. Si dice che sia solita andare in battaglia cavalcando l’Unicorno Lurue.

Dogmi

E’ possibile raggiungere un’armonia tra natura selvaggia ed esseri intelligenti, che non implichi la distruzione di una delle due parti. La vita selvaggia non và temuta, ma anzi abbracciata perché è una buona vita. Mantieni l’equilibrio e scopri le vie più nascoste, dando sempre importanza al lato positivo e trascendentale di un’esistenza selvaggia. Impedisci che gli alberi siano tagliati se non vi è necessità, e che le foreste vadano in fiamme. Vivi nella foresta diventandone parte, rinunciando a lottare contro di essa. Proteggi la vita dei boschi, difendi gli alberi, semina una nuova pianta al posto di quella che è morta, e agisci per ripristinare l’armonia naturale che spesso è distrutta dai tagliaboschi o da chi usa il fuoco. Vivi la tua esistenza in simbiosi con la foresta, e insegna anche agli altri a fare lo stesso. Castiga chi da la caccia agli animali per divertimento o chi è crudele con le creature selvagge.

Templi e Santuari

Tempio: Grande Foresta
Santuari: Elventree e Waterdeep

Strutt

ura della Chiesa
Gerarchia

La piccola gerarchia ecclesiastica dei seguaci di Mielikki è composta quasi esclusivamente dai chierici, anche se ultimamente, solo dal 1369 CV, i druidi si sono uniti ai loro ranghi iniziando anche dei circoli nel Nord. Tutti i devoti di Mielikki sono conosciuti come i Viandanti della Via della Foresta. La chiesa è organizzata in tre rami:

I Cuori dei Boschi: sono il nucleo principale della fede, e servono come voce degli spiriti degli alberi stessi. In questa branchia di fedeli di Mielikki sono inclusi Treants e driadi.
Le Armi della Foresta: sono i seguaci spirituali di Mielikki, chierici e druidi che proteggono le foreste del mondo. Il rango sacerdotale della chiesa di Mielikki è aperto a creature buone e neutrali tra umani, semiumani e membri di altre razze tipiche dei boschi. Tuttavia tende ad essere dominato da sacerdotesse umane e mezzelfe con una buona esperienza di battaglia, un carattere ardente e determinato, e un certo interesse nella vita d’avventuriero.
I Pungiglioni: sono i ranger e sono considerati i fedeli più amati dalla Regina delle Foreste. In alcuni casi ricoprono posizioni sacerdotali, ma più spesso agiscono come il braccio armato della chiesa e ricoprono un ruolo difensivo nei confronti della foresta, proteggendola da predatori, umanoidi e i seguaci del dio Malar.

Armi della Foresta e Pungiglioni sono predisposti per vivere nelle foreste (i Cuori dei Boschi lo devono fare obbligatoriamente), e hanno di

solito due o più rifugi e una dozzina di depositi nascosti di cibo e oggetti dove recarsi in caso di bisogno. Tra gli abitanti delle foreste sono quelli con la maggiore spinta verso l’avventura. Sono confidenti nella loro conoscenza dell’equilibrio dei cicli naturali, e hanno un atteggiamento pacifico nei confronti delle altre religioni boschive, con l’esclusione di Malar (che loro chiamano La Grande Bestia, La Bestia delle Bestie o Il Dio del Sangue).

Gli appartenenti alle Armi della Foresta sono di solito gente pratica e di poche pretese, rigorosi nelle loro preghiere quotidiane ma impazienti per quel che riguarda le cerimonie. I titoli della gerarchia ecclesiastica sono:

i Cercatori: novizi che sono stati accettati nei ranghi clericali
Cervi della Primavera: membri della chiesa con meno di due inverni di servizio
Cacciatori delle Praterie: chierici esperti che non hanno ottenuto importanti risultati o ruoli di prestigio nei templi
Fiamme della Foresta: chierici veterani impiegati nei templi e punto di riferimento per i fedeli
Alti Ranger: sacerd

oti a capo dei templi e campioni della fede
Falchi della Signora: questo titolo è conferito da Mielikki in persona per indicare i suoi fedeli più devoti e di più alto rango.

All’interno dei templi sono poi di comune utilizzo i titoli di: Cuoco, Maestro dei Novizi, Guardiano, Direttore, Priore, Abate e Maestro della Fede.